Consulenza ed assistenza legale

È difficile immaginare un’attività umana che non richieda la conoscenza e il rispetto delle regole.

Maggiore è il numero delle regole, maggiore è l’eventualità che si renda necessario richiedere consulenza ed assistenza legale.

Perché chiedere una consulenza legale?

La consulenza legale è volta ad assumere una scelta consapevole.

L’assistenza legale costituisce un aiuto (a volte imprescindibile) nello svolgimento di una attività.

La prima (consulenza legale) è spesso sottovalutata per diversi motivi, quali ad esempio:

  • precedente esperienza favorevole, propria o di terzi;
  • mancata percezione dei rischi connessi all’attività che si sta per intraprendere;
  • eccessiva fiducia nei confronti della parte controinteressata;
  • volontà di risparmiare.

La seconda (assistenza legale) a volte è sopravvalutata, in quanto il danno derivante da una scelta iniziale sbagliata può essere irreversibile, anche con l’ausilio del “migliore” professionista.

Come ottenere risultati soddisfacenti dall’attività di consulenza ed assistenza legale?

Per ottenere dei risultati soddisfacenti sarà necessario (almeno):

  1. instaurare un rapporto leale, collaborativo e diretto tra il professionista che rende consulenza ed assistenza legale ed il cliente che la richiede;
  2. evitare soluzioni c.d. “chiavi in mano”, in quanto ogni caso è diverso dall’altro, nonostante la possibile esistenza di considerevoli analogie;
  3. esaminare con attenzione i fatti e i documenti, che devono restare sempre nella disponibilità, sia del professionista, sia del cliente;
  4. valutare gli obiettivi del cliente in considerazione di una programmazione strategica dei costi e dei tempi necessari per raggiungerli, nonché delle possibili conseguenze negative connesse all’attività;
  5. richiedere la consulenza legale a chi può prestare anche assistenza legale e lo fa abitualmente (come si può suggerire una causa se non si conoscono in concreto le conseguenze di un processo?);
  6. remunerare in modo ragionevole e adeguato l’attività di consulenza ed assistenza legale, non solo in considerazione del tempo impiegato dal professionista, ma anche delle responsabilità assunte da quest’ultimo e dei vantaggi ottenuti dal cliente (un professionista soddisfatto, se onesto, è un professionista motivato).

Naturalmente, oltre a tali fattori conta anche l’esperienza professionale maturata dal professionista e le sue caratteristiche personali.

Consulenza ed assistenza legale online: è possibile e conveniente 

Oggi, grazie al web e alla diffusione dei social network, scegliere il professionista “giusto” è decisamente più semplice.

Infatti, al di là del solito curriculum vitae (troppo spesso autoreferenziale) e della struttura di appartenenza, il profilo social del professionista permette

  • di apprezzarne il pensiero;
  • di valutare lo spessore di ciò che pubblica;
  • di capire quali sono i suoi settori di interesse e l’esperienza maturata.

Pertanto, individuato il professionista “giusto”, in considerazione delle nuove tecnologie sarà possibile affidargli un incarico anche se non ha lo studio nella stessa città.

In modo inappropriato, si parla di consulenza legale online.

Forse, sarebbe più corretto parlare di consulenza e assistenza legale tradizionale, agevolata dall’uso delle nuove tecnologie.

Tali tecnologie permettono di lavorare a distanza, abbattendo considerevolmente i costi e riducendo le tempistiche di lavoro.

Si pensi, ad esempio:

  • alla videochat, che consente di effettuare riunioni a distanza;
  • al cloud, che permette di condividere e gestire documenti tra persone lontane;
  • alla firma digitale, per mezzo della quale è possibile sottoscrivere atti con “valore legale”;
  • alla notifica a mezzo posta elettronica certificata, che abbatte i tempi e le incertezze delle comunicazioni;
  • al processo telematico, che riduce sensibilmente gli accessi presso gli uffici giudiziari.

Peraltro, minori sono i costi complessivi che deve affrontare un professionista, maggiore potrà essere il tempo da dedicare ai propri clienti.

 

Approfondimenti: